Asus al Computex2016 presenta la terza serie di Smartphone: ecco tutte le caratteristiche

Asus al Computex2016 presenta la terza serie di Smartphone: ecco tutte le caratteristiche

Come annunciato dal titolo la Asus, in occasione della Computex 2016, ha presentato in anteprima mondiale il suo ASUS ZenFone 3. Questo gioiellino ha catturato l’attenzione di tutti sia per il design che per le ottime prestazioni. Vediamo nei dettagli le caratteristiche e specifiche tecniche che permettono quanto appena scritto. La prima informazione interessante è la presenza di un processore Snapdragon 625 di ultima generazione collegato ad una RAM di ben 4 GB unita ad una memoria di archiviazione di 64 GB, sbalorditivamente, estendibile. Ovviamente, quello presentato alla manifestazione è solo una versione demo e in quanto tale ha riportato lievi problemi di firmware.

ASUS ZenFone 3 migliore addirittura della versione Deluxe

Chi ha provato l’ASUS ZenFone 3 ha detto di averlo trovato migliore addirittura del sua versione Deluxe. Tale affermazione trova diverse ragioni che di seguito saranno elencate. Innanzitutto è molto veloce nella navigazione, infatti, ci mette meno di tre secondi ad accedere al browers di navigazione e ai diversi contenuti multimediali presenti in rete. Per non parlare del display, un Super IPS+ da 5.5″ con risoluzione FullHD, ma quello che entusiasma particolarmente è l’applicazione fotocamera, apparentemente molto simile a quella installata sulla versione Deluxe, ma che un autofocus laser molto più preciso unitamente allo scatto molto veloce e anch’esso molto preciso, basta pensare che si riescono a fare anche 11 scatti consecutivi tutti molto belli da vedere. A proposito di fotocamera è bene specificare che l’Asus ZenFone 3 come del resto tutti gli smartphone di ultima generazione ne presenta due, una interna di 8 megapixel e quella esterna di ben 16 megapixel  Insomma un vero e proprio gioiellino tecnologico che metterà sicuramente in grave difficoltà l’acerrima concorrenza di sempre ossia la Apple (Iphone) e la Microsoft (Lumia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *