Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha dichiarato che oggi 30 maggio inizierà un’operazione che porterà al cambiamento la regione Campania ed in particolare tutta la zona denominata Terra dei Fuochi, portata sotto i riflettori solamente con le dichiarazioni di Carmine Schiavone.

De Luca: la regione campana va riabilitata

Per Vincenzo De Luca da oggi, inizierà un’opera di “riabilitazione” della regione Campania poichè la Terra dei Fuochi, presto, diventerà la Terra dei Fiori. Lo ha dichiarato oggi dalle zone di stoccaggio delle ecoballe situate a Taverna del Re a Giugliano.

La gente, il territorio ha bisogno che il proprio nome, lo status di cittadini campani, non venga più associato alla criminalità organizzata che ha generato questo disastro ambientale. Bisogna lottare il potere criminale, queste le parole di Vincenzo De Luca, riabilitando il nome delle Campania e dei campani, creando così una Terra dei Fiori che sotterri il disastro dai poteri criminali che agiscono sul territorio della provincia di Napoli.

Inoltre De Luca, ha cercato di rassicurare i lavoratori dell’azienda di stoccaggio che da ormai 43 mesi non percepiscono più lo stipendio. “Stiamo pensando anche a voi con il massimo impegno” ha dichiarato il governatore della regione Campania. “Non possiamo dimenticarci di voi che non avete nessuna colpa” ha aggiunto il governatore nei confronti dei lavoratori che non meritano di pagare il fio che va addebitato ad una gestione criminale dei territori campani.